Corigliano (CS): Questionario dei bisogni – Centro Studi Futura, progetto Chiara Corbella Petrillo

Questionario dei bisogni realizzato dai volontari del Centro Studi Futura

CENTRO STUDI FUTURA
PROGETTO CHIARA CORBELLA PETRILLO
SEDE DI CORIGLIANO – ROSSANO
ORDINE DI SERVIZIO ORDINARIO N.5 DEL 13 OTTOBRE

“BISOGNI E SERVIZI CARENTI SUL TERRITORIO CALABRESE “
Noi del progetto Chiara Corbella Petrillo con sede in Corigliano – Rossano abbiamo realizzato qualche tempo fa, una mappatura dei bisogni sotto forma di questionario da somministrare ai nostri utenti, che rappresentano la fascia degli anziani, per poter delineare le loro specifiche necessità in qualità di consumatori i quali non presentano tutti le stesse esigenze le quali dunque variano a seconda della tipologia di utente.
Noi cercheremo di analizzare quelle che sono le carenze dei servizi sul nostro territorio dal punto di vista dei consumatori anziani e quelli che sono i loro bisogni concreti.
I nostri utenti non sono molto entusiasti dell’efficienza dei servizi che si trovano sul nostro territorio e per loro i reparti da dover assolutamente migliorare sono sia la sanità che servizi di assistenza.
Ecco con assistenza si intende che i singoli (farmacie, supermercati, negozi di abbigliamento, poste, banche , etc) dovrebbero mettere a disposizione di chi si trova in difficoltà, operatori assistenziali che aiutano ad affrontare la vita in modo più sereno.
Molti di questi nostri utenti si trovano in seria difficoltà perché non tutti hanno la fortuna di avere dei familiari che se ne prendono cura e quelli meno fortunati sono abbandonati a loro stessi.
L’altra parte, quelli più fortunati che hanno il sostegno dei loro cari e che in più si trovano anche in condizioni fisiche migliori, lamentano che il settore sanitario non è uno dei migliori sul territorio soprattutto adesso con questa emergenza, in quanto anche per prenotare una visita alla nostra ASL di competenza i tempi erano già lunghi prima del COVID oggi sono addirittura interminabili quindi può passare anche un intero anno prima di riuscire a fare un controllo.
Insomma, dal nostro questionario si evince un malcontento generare dei nostri utenti, che sottolineano come alcuni settori potrebbero essere migliorati altri invece dovrebbero essere creati perché completamente inesistenti.
La situazione purtroppo qui sul nostro territorio non è delle migliori per i nostri utenti.
Noi stiamo cercando di fare un pochino la differenza e di riuscire a dare quantomeno un supporto morale a queste persone.

Corigliano – Rossano lì 22/10/2020
Gli operatori volontari
Stasi Lucia
Giustiniani Romina
Chiarelli Filomena

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*