Magisano (CZ): Database sulla criminalità organizzata – Centro Studi Futura, progetto Ingrid Bergman

I volontari del Centro Studi Futura hanno realizzato un database online sulla criminalità organizzata

FUTURA

CENTRO STUDI POLITICI, CULTURALI, ECONOMICI, SOCIALI E GIURIDICI

 

“Chi tace e chi piega la testa muore ogni volta che lo fa, chi parla e chi cammina a testa alta muore una sola volta” (Giovanni Falcone)

 

Per la creazione di un data base on-line di articoli relativamente ai fatti di criminalità locale è stato scelto il tema della “Ndrangheta”.

La “Ndrangheta” è una piaga sociale della Calabria. Ogni giorno si sente parlare in televisione e alla radio di omicidi commessi dalla mafia, infatti, si contano 291 vittime negli ultimi 50 anni, di cui 200 negli ultimi 25 anni. Nove volte su dieci non si sa chi sia l’assassino esclusi i casi di lupara bianca. Inoltre solo nella metà degli omicidi si è riusciti a definirne il contesto, infatti, non è stato facile trovare articoli o informazioni connesse.

Fortunatamente, sono tante le persone che credono nella libertà, e nella giustizia, tra questi ci sono delle figure di spicco tra i quali ricordiamo i giovani che non si sono mai arresi e l’hanno combattuta fino alla morte. Sono i giovani come Peppino Impastato e Giancarlo Siani. E poi vogliamo ricordare i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, anche loro vittime di mafia. Per quanto riguarda la Calabria un ruolo di fondamentale importanza è quello svolto dal Procuratore della Repubblica, nominato capo della commissione parlamentare antimafia, Nicola Gratteri.

Ricordiamo una “giornata storica” definita così da Nicola Gratteri in cui avvennero 334 arresti ed è stata la più grande operazione dopo il maxi processo di Palermo.

 

Sofia Tozzo

Gabriele Gesualdo

Valentino Folino

Danilo Levato

 

Facebook: Centro Studi Futura – Magisano – Ingrid Bergman

Instagram: csfutura_magisanoingridbergman

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*