In uscita il nuovo bando per il Servizio Civile

Il centro studi Futura sarà presente con 4 programmi, articolati in 31 progetti per circa mille posti disponibili.

Come l’anno scorso, la candidatura dovrà essere inviata online usando lo Spid.

Nei prossimi giorni uscirà il bando per la selezione dei giovani per il Servizio civile universale. La proposta, rivolta ai giovani tra i 18 e 28 anni, è quella di dedicare un anno al Servizio civile per misurarsi e fare qualcosa per la propria comunità. Come l’anno scorso, la candidatura dev’essere inviata online usando lo Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Il Centro Studi Futura invita chi non ne fosse in possesso a richiederlo fin da adesso all’indirizzo https://www.spid.gov.it

Tutte le informazioni che potrebbero essere utili ai giovani interessati a valutare l’eventualità di svolgere servizio con il centro studi Futura sono pubblicate esclusivamente su questo WebSite https://www.futuraweb.tv

Per presentare la domanda di partecipazione gli interessati dovranno collegarsi al seguente apposito spazio dedicato:

https://spid.politichegiovanilieserviziocivile.gov.it/Home/Index?id=2

Il centro studi Futura propone 4 programmi, articolati in 31 progetti per circa mille posti disponibili per la precisione 928 posti disponibili.

Il programma ordinario sarà proposto per tutti i giovani che rientrano nei requisiti generici.

Due programmi saranno rivolti ai giovani disoccupati, che dovranno possedere, oltre ai requisiti generici, l’iscrizione a Garanzia Giovani, in qualità di “disoccupati”.

Un programma sarà rivolto ai giovani disoccupati che dovranno possedere, oltre ai requisiti generici, l’iscrizione a Garanzia Giovani, in qualità di “Neet”.

Si invitano gli aspiranti partecipanti a presentare domanda nel miglior modo possibile, intanto perché una volta presentata la domanda non potrà più essere ritirata, ma soprattutto in relazione ai titoli posseduti ed alla situazione personale in riferimento all’attuale posizione: chi sta svolgendo un percorso di studi o di formazione, ma anche chi svolge un’attività lavorativa compatibile, potrà presentare domanda solo per i progetti contenuti nel programma ordinario. I giovani disoccupati che non stanno svolgendo nessun percorso di studio, formativo o lavorativo, dovrebbero – opportunamente – presentare domanda nei programmi finanziati in modalità garanzia giovani disoccupati e garanzia giovani neet coloro i quali non rientrano in nessuna situazione di alcun genere. Ciò perché, chiaramente, consentirà ai giovani disoccupati ed ai giovani neet di avere maggiori possibilità di essere selezionati se loro stessi producono domanda nei programmi loro dedicati.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*